Vita quotidiana…

 

Canzone Della Vita Quotidiana

Inizia presto all’ alba o tardi al pomeriggio,
ma in questo non c’è alcuna differenza,
le ore che hai davanti son le stesse, son tante,
stesso coraggio chiede l’ esistenza..

La vita quotidiana ti ha visto e già succhiato
come il caffè che bevi appena alzato
e l’ acqua fredda in faccia cancella già i tuoi sogni
e col bisogno annega la speranza
e mentre la dolcezza del sonno si allontana,
inizia la tua vita quotidiana…

E subito ti affanni in cose in cui non credi,
la testa piena di vacanze ed ozio
e non sono peggiori i mali dei rimedi,
la malattia è la noia del lavoro:

fatiche senza scopo, furiose e vane corse,
angosce senza un forse, senza un dopo,
un giorno dopo l’ altro il tuo deserto annuale,
con le oasi in ferragosto e per Natale,
ma anno dopo anno, li conti e sono tanti
quei giorni nella vita che hai davanti..

Ipocrisie leggere, rabbie da poco prezzo,
risposte argute date sempre tardi,
saluti caldi d’ ansia, di noia o di disprezzo
o senza che s’ incrocino gli sguardi,

le usate confidenze di malattie o di sesso
dove ciascuno ascolta sol se stesso:
finzioni naturali in cui ci adoperiamo
per non sembrar di esser quel che siamo.
Consolati pensando che inizia e già è finita
questa che tutti i giorni è la tua vita…

Amori disperati, amori fatti in fretta,
consumati per rabbia o per dovere
che spengono in stanchezza con una sigaretta
i desideri nati in tante sere,

amori fatti in furia, ridicolo contrasto,
dopo quei film di fasto e di lussuria,
rivincita notturna dove, per esser vero,
l’ uno tradisce l’ altro col pensiero:
son questi che tu vedi, che vivi e che hai d’ attorno
gli amori della vita d’ ogni giorno…

Le tue paure assidue, le gioie solitarie,
i drammi che commuovon te soltanto,
le soluzioni ambigue, i compromessi vari,
glorie vantate poi di tanto in tanto,

i piccoli malanni sempre più numerosi,
più dolorosi col passar degli anni,
la lotta vuota e vana, patetico tentare
di rimandare un poco la vecchiaia…
E poi ti trovi vecchio e ancor non hai capito
che la vita quotidiana ti ha tradito…

Annunci

8 commenti su “Vita quotidiana…

  1. “Le tue paure assidue”…
    Un verso in cui mi ritrovo parecchio.
    E’ un perfetto flash dell’ansia che molto (anzi, troppo) spesso ci consuma, senza dar tregua.
    La visione dell’esistenza che emerge dal brano di Guccini è piuttosto pessimista… ma di un pessimismo in molti punti realistico.
    Fortunatamente, la vita non è sempre così.
    Ma certe volte…
    Di Guccini mi piace molto anche “Canzone delle osterie di fuori porta.”
    Ciao!

  2. Mi piace molto Guccini… mi ritrovo nel suo modo di leggere la realtà… Ho una sua canzone per ogni sfaccettatura del mio umore 🙂
    Vorrei
    Cirano
    L’ubriaco
    La canzone della bambina portoghese
    Canzone quasi d’amore
    la canzone delle domande consuete… etc.
    Mi ha colpito fin dal primo ascolto e non ho saputo più fare a meno di lui…

  3. E che cosa pensi de “La casa”?
    Io la trovo molto dolce, addirittura struggente (una sfumatura della dolcezza che in effetti, fa soffrire) ed anche… inquietante.
    Pensavo infatti di scriverci su un post.
    Ri-ciao.

    • Hei…. mi trovi impreparata!!!
      Sai che non la conosco??? e pensare che ero convinta di conoscere tutto di Guccini…
      Aspetto il tuo post… mandami il link
      grazie…
      ciao

  4. Si trova nel “lp” (scusa il termine… giurassico!) “Radici”, se non sbaglio della prima metà degli anni ’70.
    E’ la canzone che apre il disco.
    Il link: dovresti avere pazienza perchè sono un po’ imbranato, con ‘ste cose.
    L’avevo messo nalla mia pagina fb; vedrò di recuperarlo.
    Ciao.

  5. Alla fine sono riuscita a trovare “la strada per la tua casa” 🙂 ma non la lasciare il commento al tuo ultimo post
    Non vorrei smarrire …. le persone, gli affetti, gli amici… quelle che sono le vere ricchezze della vita… Non ho smarrito la speranza… ma in compenso mi perdo tutte le prime visioni, tutti gli eventi mondani e … per dirla tutta, quando mi guardo alle spalle, credo di essermi persa un sacco di esperienze… pazienza!
    ciao

  6. Come hai visto, hai trovato la strada per la mia casa (blog) e ti ho risposto lì.
    Il brano di Guccini… ho cercato di inviarti il link ma sono troppo “negato” con ‘ste cose.
    Si trova su you tube: bisogna digitare radici di guccini e te te lo dà subito
    E’ inutile, sono proprio negato!
    Ciao.

  7. condivido la tua passione per guccini. non ho mai pensato a una top five perchè troppe ne verrebbero escluse, ma quoto come te per le poetiche vorrei, cyrano e canzone quasi d’amore. aggiungo, d’istinto senza pensarci troppo, sicuramente l’avvelenata, for me the best, venezia, il pensionato, HO ANCORA LA FORZA.
    ho scritto dei post, su questa e altre
    http://fuma62.blogspot.com/2010/06/abito-sempre-qui-da-me.html
    http://fuma62.blogspot.com/2010/05/canzone-quasi-damore.html
    http://fuma62.blogspot.com/2010/09/quel-vento-di-scirocco.html
    ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...