Indimenticabile… Alda

Canto Milano

Nella Città del vacuo dolore

io mi innamorai di uno sguardo,

di un sorriso triste senza cielo.

E così da questo candore disperato

è germogliato un fiore,

tu che pensi al domani

di quel tuo solito amore.

Ma tanti baciano la mano

del proprio carnefice

e questo significa che il cielo

è di ogni cuore,

come di tutti è il paradiso.

Alda Merini

Ricordarti attraverso le tue parole … è questo che ti rende ancora… e sempre  presente tra noi.

Il profumo dell’acacia…

 

Il tepore dell’aria di queste serate è pervaso del profumo, dolce e delicato dell’ acacia che, trasforma il luogo in cui abito, in un posto delizioso, quasi magico. Prendo a prestito un frammento di questa poesia di Kipling per descriverne meglio sensazioni ed emozioni…

“Sono gli odori, più che suoni e visioni,

che ti spezzano le corde del cuore

danno fiato, a notte, a paurose voci

che bisbigliano: “Ritorna vecchio mio!”.

Dev’essere per questo che le cose grandi

passano, e le piccole rimangono, come

quel profumo di acacia lì nei pressi di Lichtenberg (…)”

“Lichtenberg” Kipling